Wired: Italia, brevetti in caduta libera

Segnaliamo questo interessante articolo della rivista Wired Italia che riporta un dato catastrofico:  dai quasi 5 mila brevetti per invenzioni italiane del 2006 siamo passati ai 2.300 del 2010.

Come mai questo collasso?

La risposta nell’articolo originale

2 thoughts on “Wired: Italia, brevetti in caduta libera

  1. Anche io ho letto questo articolo e mi ha molto sorpreso.
    Di certo il fatto che l’italiano non sia una lingua di deposito (inglese, tedesco e francese) è un fatto decisamente limitante…

    • Il fattore principale limitante non e’ la lingua (chi ha vuole registrare un brevetto raramente non sa parlare inglese), ma il “sistema Italia” fatto di tasse, burocrazia, ordini professionali ed ostacoli d’ogni tipo che impediscono alle idee innovative di trasformarsi in brevetti e progetti in poco tempo.

      La decisione d’avere 3 lingue (inglese, tedesco e francese) europee ufficiali ci danneggia come italiani ma ci favorisce come europei: l’inglese e’ la lingua dell’Atlantico, mentre il francese ed il tedesco sono le lingue della ricostruzione europea. Dato che lo spagnolo e’importante solo in Sudamerica, se tutti noi europei ci “buttassimo” su francese e tedesco potremmo inventare un’Europa piu’ unita e che pesi di piu’ sul panorama geopolitico internazionale.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s